×

“Ascoltare Ireneo” – La realtà fisica della promessa (4)

Dopo i precedenti articoli, ascoltiamo qui Ireneo in merito alla realtà fisica della promessa. Inglobando il creato, il Vangelo biblico dà grande peso al corpo; tema trattato ovunque in Contro le Eresie. Ireneo mette in forte contrapposizione il futuro gnostico alla speranza ritrovata in Colui che è morto, risorto e asceso corporalmente. In sintesi, Cristo si fa uomo per la salvezza della carne. “Il Verbo di Dio, Gesù Cristo nostro Signore; Lui che, a causa del Suo immenso amore, Si è fatto ciò che noi siamo, per far di noi ciò che Egli è.”  (5.Prefazione) Nell’assumere la carne, l’Immagine di...

Teologia Riformata: l’Espiazione Limitata

Dei cinque punti del calvinismo, credo che l’espiazione limitata sia il più controverso e forse susciti la maggiore confusione e costernazione. Questa dottrina riguarda principalmente il disegno, intento o scopo originale di Dio nel mandare Cristo nel mondo a morire in croce. Era forse intenzione del Padre mandare suo Figlio a morire in croce per rendere la salvezza possibile per chiunque, pur con la possibilità che la sua morte non sarebbe stata efficace per alcuno? Detto altrimenti, Dio ha semplicemente mandato Cristo alla croce per rendere la salvezza possibile? Oppure Dio, da ogni eternità, ha un piano di salvezza col...

Espiazione Illimitata.

Teologia riformata: grazia irresistibile

Nel pensiero Riformato storico abbiamo questa nozione: la rigenerazione precede la fede. Crediamo inoltre che la rigenerazione sia monergistica, intendendo essenzialmente che l’azione divina definita “nuova nascita”, o rigenerazione, sia opera esclusiva di Dio. L’erg è l’unità di misura dell’energia e del lavoro. Il termine energia deriva da qui. Il prefisso mono significa “uno”, per cui monergismo equivale a “lavoro da solo”. L’opera di rigenerazione nel cuore dell’uomo è qualcosa che Dio compie esclusivamente con la sua potenza – non è 50% della sua potenza e 50% della potenza dell’uomo, o persino 99% suo e 1% dell’uomo; è opera di...

Teologia Riformata: La perseveranza dei santi

Scrivendo ai Filippesi, Paolo afferma: “ … colui che ha cominciato in voi un’opera buona, la condurrà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù” (Fl 1:6). La promessa di Dio è di portare a compimento ciò che avvia nelle nostre anime. Nella teologia riformata, l’assioma consolidato circa la perseveranza dei santi è quindi il seguente: se la possiedi – cioè se possiedi la fede autentica e ti trovi in uno stato di grazia salvifica – non la perderai mai; se la perdi, non l’hai mai posseduta. Sappiamo che molti fanno professione di fede, poi se ne vanno e ripudiano...

More Resources

Ordina per:
CARICA ANCORA
Loading