×

I piaceri e i pericoli della vita online

“Voglio che mi parli!” La voce di mia moglie mi riscosse dallo stato di ipnosi causato da Twitter in cui ero caduto mentre ero seduto al tavolo per la cena. Mi aveva beccato di nuovo, immerso in una qualche conversazione sul mio iPhone. Nella mia mente ero un ospite gradito ad un tavolo di potenze intellettuali ed ascoltavo con entusiasmo la loro ultima discussione, progettando il modo in cui sarei potuto subentrare in quella conversazione molto importante. Per lo meno, questo era ciò che immaginavo. In realtà, non ero un partecipante di una lontana conversazione. Ero un marito, seduto a...

Nell’oscurità, Egli venne

Nel mondo, in una notte, sconosciuta, in una piccola città stanca dall’oppressione e da secoli di insoddisfatte aspettative profetiche, in un giaciglio oscuro dove nessuno avrebbe pensato di cercarlo, povero, da genitori erranti… venne il Figlio di Dio. Era la sua incarnazione. Preesistente alla Sua concezione. Prima ancora di tutto il mondo (Giovanni 17:5). Tutto ciò che è, visibile o invisibile, è stato fatto attraverso di Lui e per Lui (Giovanni 1:3; Colossesi 1:16), incluso: Il suo DNA umano che istruiva ogni cellula a compiere il suo compito di formare un corpo ed una mente, Il sangue di sua madre...

Dieci cose che dovremmo sapere sull’aborto

1. I sostenitori pro-vita presentano un caso formale per la loro posizione Questo caso è riassunto nel seguente sillogismo: P1: È sbagliato uccidere intenzionalmente un essere umano innocente. P2: L’aborto uccide intenzionalmente un essere umano innocente. C: Pertanto, l’aborto è sbagliato.   2. Un sostenitore pro-vita può difendere quel sillogismo in meno di 1 minuto “Io sono a favore della vita perché la scienza stabilisce che fin dalle prime fasi dello sviluppo dell’embrione si deve parlare di un essere umano vero, vivente e completo. Non sei venuto da un embrione, una volta eri un embrione. Certo, eri immaturo e dovevi ancora visibilmente...

La disintossicazione digitale in 12 passi: capire quando lasciare

Lo scopo del web è di tenerti impegnato, farti cliccare, farti scorrere le pagine, aprirle, ridere, piangere e condividere, farti rimanere connesso la sera fino a tardi e poi svegliarti la mattina e ricominciare da capo. E sarei disonesto se dicessi di non volere che gli articoli pubblicati su CoramDeo.it, e gli insegnamenti di John Piper facciano parte della vostra routine quotidiana. Certo che lo voglio e sono profondamente grato quando accade. Questo quindi è un articolo contrario alle aspettative su come allontanarsi dai social media per un breve periodo col proposito di ricalibrare le vostre abitudini e priorità nella...

More Resources

Ordina per:
CARICA ANCORA
Loading